Primo Maggio, il Concertone in memoria di Giulio Regeni ricercatore italiano ucciso in Egitto

Al giovane friulano è stata dedicata l’apertura della manifestazione. “C’era un ragazzo di 28 anni… Si chiama Giulio Regeni e vive in ognuno di noi per chiedere giustizia e verità”. Così si è aperta la 26esima edizione del Concertone di Roma, in piazza San Giovanni.

Dopo il ricordo di Regeni, con la sua foto apparsa sui maxischermi e un messaggio inviato dai genitori del ragazzo, Luca Barbarossa ha intonato con Laura Porceddu Here’s to you, Nicola & Bart, scritta da Ennio Morricone per la colonna sonora del film su Sacco e Vanzetti.

Il conduttore, prima di lasciare il palco alla Bandabardò, ha salutato anche Taranto: “non dimenticherò l’urlo di quella piazza. Taranto libera”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone