Vicenza, “Gara degli aghi” al San Bortolo. Variati: “Vicenda che fa indignare”

“È una vicenda che fa indignare profondamente e su cui deve essere fatta assoluta chiarezza – è il commento del sindaco Achille Variati circa la presunta “gara degli aghi” di alcuni medici e infermieri dell’ospedale San Bortolo -. Bene ha fatto la dirigenza dell’ospedale a disporre un’inchiesta interna e la Regione a chiedere indagini su più fronti per andare fino in fondo e chiarire le responsabilità. Chi si reca al pronto soccorso deve avere non solo cure mediche e assistenza adeguate in linea con i migliori standard sanitari, ma anche la serietà e il rispetto per il paziente che necessariamente devono accompagnare la professionalità di chi lavora in un ospedale. È quindi fondamentale che venga chiarito quanto prima l’accaduto per stabilire se le responsabilità di medici e infermieri riguardino solo uno stupida chat sui cellulari o, cosa ben più grave, comportamenti scorretti nei confronti dei pazienti, e per difendere il lavoro di tanti medici, infermieri e altri operatori che lavorano ogni giorno con impegno, professionalità e serietà”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone