Roma, catturata la latitante Maryse Liburdi, ex moglie del giocatore della Virtus Cassino

L’ex moglie del calciatore Mauro Liburdi è stata arrestata nella Capitale. I due si erano lasciati da oltre un anno, molto prima che venisse emesso il mandato di arresto del giudice americano. Su di lei pendeva un mandato di cattura internazionale.

Il reato di cui è accusata è truffa informatica aggravata. Conosciuta e rispettata a livello internazionale quale esperta di economia e finanzia Maryse Liburdi, Thomas da nubile, è accusata di truffe milionarie a soci, finanziatori e investitori. A dare credibilità al suo operato c’era la Pokeware, una società di tecnologia da lei fondata nel 1997.

In America Maryse era ricercata dal 2015, ma era riuscita a rendersi irreperibile, a diventare un fantasma, nascondendosi a Roma. Grazie all’intervento dell’Interpol di Roma, dell’FBI e del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma, è stata catturata mentre si trovava ai Parioli, in zona Piazza Euclide.

La Liburdi è stata spesso ospite in programmi televisivi internazionali tra cui Fox News, CNBC e Bloomberg Television. Si trova a Rebibbia in attesa di essere estradata in America.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone