Reggio Calabria, sequestrati 33 milioni a persone ritenute vicine al clan Labate

I beni sequestrati dalla Guardia di Finanza dello Stretto sono appartenenti al patrimonio aziendale di 6 imprese, 97 immobili, 6 autoveicoli e di plurimi rapporti finanziari e assicurativi.

I militari delle Fiamme Gialle di Reggio Calabria e il nucleo speciale di polizia valutaria hanno eseguito il provvedimento di sequestro di beni per un valore di 33 milioni di euro nei confronti di persone ritenute appartenenti e contigui alla cosca di ‘ndrangheta dei Labate.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone