Studenti romani protagonisti del palco per La Cenerentola di Rossini all’Argentina

Dopo il successo dello scorso anno scolastico con La Traviata, Europa InCanto presenta, per la nuova edizione 2015/16 del progetto Scuola InCanto in collaborazione con Teatro di Roma, La Cenerentola di Gioachino Rossini. Fino al 24 maggio al Teatro Argentina una versione speciale di quest’opera rende con protagonisti del palco migliaia di studenti delle scuole elementari e medie di Roma e del Lazio.

Lo spettacolo è il frutto finale di un progetto didattico di avvicinamento alla lirica pensato per gli allievi e gli insegnanti della scuola dell’obbligo da Europa InCanto, che ha ideato un originale ed innovativo metodo didattico, capace di fornire gli strumenti utili a comprendere la lirica in tutte le sue componenti: dalla lingua, al canto, dalla musica, alla recitazione, alle arti visive. Questo metodo, che accompagna insegnanti e allievi nel corso dell’intero anno scolastico, prevede diverse fasi di lavoro nelle classi e in teatro ed è basato su un inedito kit didattico fornito ad ogni partecipante. Il libro, il cd e – novità di questa edizione – il dvd interattivo con il karaoke dell’opera costituiscono un prodotto editoriale e musicale unico, capace di coniugare alta qualità tecnica ed artistica al divertimento, trasformando l’apprendimento dell’opera in un gioco piacevole ed aggregante. I genitori, i nonni, gli amici non saranno solo il pubblico dello spettacolo finale, ma possono partecipare al percorso formativo dei bambini, cantando e imparando insieme a loro.Tutti i partecipanti al progetto interpretano, insieme agli artisti professionisti e all’ensemble musicale, i brani studiati nel corso dell’anno, indossando costumi da loro stessi realizzati.

Novità di questa edizione, è la sinergia con il Piccolo Coro delle Mani Bianche 173° C.D. Tommaso Silvestri-Magarotto di Roma, che da anni coinvolge nelle sue attività musicali gli alunni sordi e udenti della scuola primaria.

Dopo il Teatro Argentina, lo spettacolo sarà sui palcoscenici del Teatro Regio di Parma, del Teatro di San Carlo di Napoli e del Teatro Mario Del Monaco di Treviso.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito della rassegna Il Teatro Fa Grande, spettacoli e progetti per spettatori da 0 a 99 anni che trasforma i palcoscenici del Teatro di Roma in atelier della fantasia per tutte le età, ma anche in luoghi dove sperimentare nuove modalità di interazione e di condivisione familiare e scolastica.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone