Arriva “Internetopoli”, per i 30 anni di internet in 8300 scuole italiane

In occasione delle celebrazioni per i trent’anni del primo collegamento a Internet in Italia (29-30 aprile), il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) inserirà all’interno di un kit digitale, l’applicazione Internetopoli nata in collaborazione tra il Registro .it e l’Istituto di Informatica e Telematica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (Iit-Cnr). Internetopoli è un gioco che cala gli alunni delle scuole primarie in una città immaginaria che è Internet, una città edificata con numeri e indirizzi di persone ed istituzioni.
L’applicazione web (compatibile con le lavagne interattive multimediali e con i principali sistemi operativi di tablet/smartphone/pc) tocca i principali aspetti della navigazione sicura sulla rete; da quelli di apprendimento a quelli ludici, fino al lato oscuro del web costituito da truffe e violazioni della privacy.
«Internetopoli – spiega Domenico Laforenza, direttore dello Iit- Cnr e direttore del Registro .it – non è solo un gioco ma è la via “giocosa” per rendere consapevoli i nativi digitali di quello strumento dalle mille facce e significati che è Internet visto che la Rete ha anche un lato oscuro in cui si cade facilmente se non lo si conosce»
L’applicazione usa una interfaccia semplice, animata da video e mappe con domande rivolte agli utenti: chi risponde esattamente Internetopoli sarà inserito all’interno di un kit digitale-educativo, predisposto dal Miur e trasmesso a tutte le istituzioni scolastiche e cioè 8300 scuole, tra cui molti istituti comprensivi, per un totale di circa 33.600 edifici scolastici. Le attività correlate alla navigazione di Internetopoli prevedono anche un focus sul livello dedicato alla storia della Rete e lo svolgimento di un elaborato finale dedicato all’evoluzione di una tecnologia di utilizzo quotidiano, seguendo la timeline dei trent’anni del primo collegamento ad Internet
L’applicazione viene già usata dalla Ludoteca del Registro.it e da anni si dedica alla diffusione dell’utilizzo consapevole di Internet nelle scuole primarie tant’è che nel 2013 ha ottenuto il patrocinio dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza dopo la partecipazione di oltre 5mila bambini ai laboratori allestiti dalla Ludoteca.
Per dare maggiore diffusione a questo progetto, lo scorso anno è stato avviato il progetto di “peer education” Let’s Bit! con il coinvolgimento dei ragazzi delle superiori nel ruolo di “tutor di Internetopoli” nelle classi delle primarie. Internetopoli è sviluppata in collaborazione con Giunti OS. Per saperne di più: www.internettopoli.it

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone