Presso l’Ufficio Scolastico Regionale della Basilicata il “Nucleo Operativo per il Contrasto al Bullismo e al Cyberbullismo”

Ne fanno parte rappresentanti delle istituzioni, delle forze dell’ordine, delle associazioni (l’elenco in calce) “per creare – come ha precisato nella riunione d’insediamento la prof.sa Maria De Carlo, referente USR – un raccordo unitario e una rete regionale che possano consentire di pianificare e progettare gli interventi per il prossimo anno scolastico”.

Il Miur è da anni impegnato in politiche di prevenzione di fenomeni quali il bullismo e il cyberbullismo , aderendo, fra l’altro, al programma comunitario “Safer Internet” , istituito dal Parlamento Europeo e dal Consiglio del’Unione Europea.

Nell’incontro d’insediamento del “Nucleo Operativo”, i componenti hanno condiviso l’esigenza di fare rete, mettendo a disposizione le proprie professionalità e l’esperienza maturata nel settore per elaborare un progetto condiviso che prevede una capillare azione di monitoraggio e di proposta operativa, coinvolgendo le scuole attraverso i due Centri Territoriali di Supporto di Potenza (II Nitti) e Matera (IIS Morra)

La finalità dovrà essere – è stato detto nella riunione d’insediamento – quella di educare a stili di vita sani i giovani, ad un uso razionale dei nuovi strumenti di comunicazione, attraverso un’azione di informazione, sensibilizzazione. Attraverso la pagina web dedicata http://bullismocyberbusrbas.simplesite.com e la pagina FB “Legalità Cittadinanza USR Basilicata” sarà possibile comunicare e condividere le “buone pratiche” e sostenere i docenti nell’attività di in-formazione.

Compongono il “Nucleo Operativo per il Contrasto al Bullismo e al Cyberbullismo”: Gerardo Pinto, Dirigente Tecnico del Miur; Maria De Carlo, referente regionale Usr per il Bullismo e Cyberbullismo e coordinatrice del “nucleo”; Ida Rosati, docente referente Centro Territoriale di Supporto di Potenza; Ciriaca Tortorelli, docente referente Centro Territoriale di Supporto di Matera; Assunta Basentini, Tribunale ei Minori; Filippo Squicciardini, Polizia Postale di Basilicata; Andrea Barra e Alessandra Sprovera, Associazione “Il cielo nella stanza”; Vincenzo Giuliano, Garante per l’Infanzia della Regione Basilicata; Annalucia Gagliardi, associazione “Life Skills”, Liliana Romano, Asp Potenza; Valeria Errico, Assessore Politiche sociali del Comune di Potenza; Pasquale Salerno, Politiche Giovanili Provincia di Potenza; Vittoria Smaldone, associazione “Gommalacca Teatro”; Emanuele Bonato, Questura Potenza; Luisa Fasano, Questura Matera; cap. Antonio Milone, Comando Porvinciale Carabinieri Potenza; Angela Blasi, Comitato Regionale Pari Opportunità; Giuditta Lamorte, Corecom. Il “nucleo” è aperto ad ulteriori enti e/o associazioni che vogliono portare un contributo per l’arricchimento della progettazione poiché “scuola e territorio sono il binomio vincente per affrontare i problemi”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone