La Corte dei Conti suggerisce un aumento dell’Iva

Nuova stangata in vista? Pare di si. A prospettarla non solo il Governo Renzi ma anche la Corte dei Conti. Spostando all’incirca l’8% della base imponibile con Iva agevolata al 10% verso l’aliquota ordinaria al 22% porterebbe nelle casse dello Stato 5 miliardi.

E’ la simulazione presentata dalla Corte dei Conti nel documento sul Def depositato in Parlamento. Così si attuerebbe un innalzamento del “rendimento” dell’Iva che rappresenta “un obiettivo strutturale della politica fiscale”, visto che l’Italia “si colloca tra gli ultimi Paesi europei per incidenza dell’Iva sul Pil, agendo sulla “redistribuzione tra le aliquote”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone