Conversano, settantenne riduce in fin di vita la moglie

Il pensionato di 78 anni, ex operaio edile incensurato, è stato arrestato per tentato omicidio. In un primo momento, dopo l’arresto, erano stati disposti gli arresti domiciliari. Vista la gravità dell’accaduto e la convivenza con una delle due figlie, è stato deciso il trasferimento dell’uomo in carcere.

Il settantenne ha ridotto in fin di vita la moglie di 65 anni, al termine dell’ennesimo litigio a Conversano. L’uomo ha colpito ripetutamente la moglie alla testa con una mazzola e una tenaglia, procurandole gravi ferite.

E’ stato il personale del 118 a ricevere la prima segnalazione di una lite. I Carabinieri hanno dovuto sfondare la porta di casa dei coniugi per potere entrare. Nell’appartamento hanno trovato l’anziano che stava infierendo con una tenaglia sul capo della donna, ormai riversa per terra, esanime, in una pozza di sangue.

9 su 10 da parte di 34 recensori Conversano, settantenne riduce in fin di vita la moglie Conversano, settantenne riduce in fin di vita la moglie ultima modifica: 2016-04-22T20:16:10+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento