Milano, Melting Cup in campo per l’integrazione

Tre giorni di sport sociale, tornei aperti, musica e incontri all’insegna della convivenza e dell’integrazione dove a essere protagonisti saranno i milanesi di origine straniera.

È la ‘Melting Cup’ 2016, presentata a Palazzo Marino, un progetto dell’assessorato Sport e Tempo Libero insieme a UISP (Unione Italiana Sport per Tutti).

Sui campi del centro sportivo Saini andranno in scena tornei di calcio a 11 e a 5, basket e volley che coinvolgeranno tante comunità straniere presenti in città e non solo, tra cui anche una selezione di cittadini stranieri richiedenti asilo e di profughi fuggiti dalle guerre.

“Milano è una città che ogni giorno si dipinge di tanti colori diversi, che è capace di essere al centro del mondo perché lo contiene – ha dichiarato l’assessora allo Sport Chiara Bisconti – e questa iniziativa, che abbiamo fortemente voluto con Uisp, vuole anche essere un riconoscimento alle tante comunità straniere che vivono e arricchiscono la nostra città. Un appuntamento dove lo sport diventa veicolo di coesione e di integrazione. Sarà anche l’occasione, per molti, per scoprire un centro sportivo bellissimo quale è il Saini, immerso nel verde del parco Forlanini. Saranno tre giorni di festa per tutte e tutti, una celebrazione delle diversità grazie alle quali la nostra Milano è più viva e più ricca”.

Il via venerdì 6 maggio, dalle 16, con un quadrangolare di calcio seguito dai primi incontri di calcio a 5 (anche femminile), esibizioni di soccer freestyle e basket freestyle, premiazioni e festa finale domenica 8 maggio.

I cancelli del Saini saranno aperti per tutti i tre giorni dalle 16 alle 24 con cancello gratuito ed è prevista una navetta, anch’essa gratuita, da piazza Piola.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone