Erbusco, 60 coltellate per uccidere Riadh Belkahala arrestati Giulia Taesi e il fidanzato Manuel Rossi

I due bresciani avrebbero ucciso il tunisino per non saldare il debito di mille euro con la vittima dal quale avevano comprato marijuana. “Ho fatto tutto io” si è accusato Manuel Rossi, assumendosi le responsabilità. Lui è in carcere, disposti invece gli arresti domiciliari per la fidanzata.

Si tratta di Giulia Taesi, 21 anni e il fidanzato di 28 anni Manuel Rossi. Sono i presunti responsabili dell’uccisione di Riadh Belkahala, tunisino di 48 anni, ammazzato ad Erbusco, nel Bresciano, nella serata di martedì scorso con 60 coltellate.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone