Carrara, frana in cava trovati morti Roberto Antonioli Ricci e Federico Benedetti

Nulla da fare per i due cavatori vittime di un terribile infortunio sul lavoro. I due hanno perso la vita. Il primo ad essere stato trovato è il corpo di Roberto Ricci, in seguito quello di Federico Benedetti.

Sono stati trovati sotto le macerie i due operai dispersi a seguito del crollo del costone della cava di marmo avvenuto a Carrara. Le due vittime sono Roberto Antonioli Ricci, 55 anni e Federico Benedetti, 46 anni.  Entrambi erano alla cava, insieme al loro compagno di lavoro che si è salvato grazie all’imbracatura ed è rimasto sospeso nel vuoto. Portato all’ospedale, ha una prognosi di 30 giorni. Colto da malore il direttore della cava.

Domani lutto cittadino sia a Carrara che a Massa. Nel crollo che ha interessato la cava di marmo Gioia a Colonnata, nel distretto delle Alpi Apuane, si stima che si siano distaccati all’incirca 5000 mq di materiale roccioso. Il presidente della Regione, Enrico Rossi, ha sostenuto che si tratta di “un incidente gravissimo e inaccettabile su cui è necessario fare piena luce e accertare eventuali carenze legate alla sicurezza”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Carrara, frana in cava trovati morti Roberto Antonioli Ricci e Federico Benedetti Carrara, frana in cava trovati morti Roberto Antonioli Ricci e Federico Benedetti ultima modifica: 2016-04-15T11:40:23+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone