Bologna, sgomberato insediamento abusivo in zona Lazzaretto

Bonificata l’area verde pubblica occupata abusivamente posta tra via Terracini e via Vittorio Sabena, dietro al cantiere edile per la costruzione dei palazzi in zona Lazzaretto.

Lo sgombero dell’insediamento abusivo, iniziato alle 6 di questa mattina, ha portato alla rimozione di 20 baracche e alla denuncia di 18 persone, 9 uomini e 9 donne, per invasione di terreni. Nessun minore presente.

L’intervento, coordinato dalla task force antidegrado guidata dall’assessore Riccardo Malagoli, ha visto coinvolta la Polizia municipale, la Polizia di Stato, con il Reparto mobile e il personale del Commissariato Santa Viola, Hera e il Settore Manutenzione del Comune di Bologna.

All’azione di riqualificazione e rigenerazione dell’aera interessata dallo sgombero, circa 8.000 metri quadrati, hanno preso parte una trentina di volontari delle associazioni Planimetrie Culturali e Associazione provinciale della Nigeria El Ihsan firmatarie di un patto di collaborazione proprio per attività di ripristino della vivibilità e del decoro in aree cittadine degradate o in disuso.

Il Settore manutenzione ha abbattuto le strutture e Hera ha prelevato i rifiuti per lo smaltimento in discarica. I volontari delle associazioni hanno pulito tutta l’area circostante dai rifiuti minuti (oltre 80 sacchi).

L’azione è stata programmata ed effettuata oggi dopo la verifica e la predisposizione di tutte le azioni necessarie a fare in modo che la riqualificazione possa essere duratura nel tempo e dunque che l’area non venga più rioccupata abusivamente.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone