Fondo Futuro Unibas, il 15 consegna borsa di studio

Un fondo a sostegno delle attività di studio e ricerca post lauream per studenti meritevoli e affetti da patologie croniche, invalidanti, degenerative. Lo ha istituito l’Università degli Studi della Basilicata su iniziativa della professoressa Patrizia Falabella, in collaborazione con la Lega Italiana Fibrosi Cistica di Basilicata. In programma per il 15 aprile, nell’Aula Magna del Campus di Macchia Romana a Potenza (ore 9,30), la cerimonia di consegna della borsa di studio alla vincitrice per il 2016. Un evento che si avvale del patrocinio della Regione Basilicata. La costituzione del fondo si è resa possibile grazie al contributo di aziende ed enti. Per quest’anno accademico l’Unibas ha assegnato la borsa di studio alla dottoressa Carmen Scieuzo che, nell’ambito dell’iniziativa di venerdì riceverà il riconoscimento direttamente dalle mani del testimonial ufficiale della Lega Italiana Fibrosi Cistica, l’attore Marco Bocci. Grazie al Fondo Futuro Unibas la giovane potentina potrà proseguire le sue attività di ricerca avviate durante il percorso di elaborazione della tesi di laurea nel campo delle biotecnologie e della sperimentazione scientifica su modelli di studio alternativi quali gli insetti. “Fondo Futuro Unibas – ha spiegato la professoressa Patrizia Falabella – vuole essere uno strumento di sostegno utile e solido, patendo dal presupposto che il futuro è un diritto, e lo è per tutti. Anche per i ragazzi che, come Carmen, sono affetti da patologie gravi, ma che sono brillanti e meritevoli, come lo è lei, a volte c’è semplicemente bisogno di uno strumento speciale in più. Ritengo che spetti, anche e soprattutto, a noi docenti tutelare e sostenere il diritto al futuro dei nostri studenti. L’unico investimento legittimo per un ateneo pubblico, come l’Unibas, è e deve essere nella direzione dei giovani meritevoli soprattutto se in difficoltà. E deve guardare oltre il raggiungimento della laurea magistrale perché oggi i progressi della scienza consentono a sempre più ragazzi affetti da gravi patologie di raggiungere e superare abbondantemente l’età adulta. L’auspicio è che questa prima esperienza si consolidi per i prossimi anni e sia presa ad esempio da altri atenei”. “Questo fondo – ha detto Carmen Scieuzo – rappresenta la possibilità di essere presi in considerazione per quello che siamo: ragazzi intelligenti, volenterosi e affetti da alcune problematicità. Il nostro quotidiano è fatto non solo di studio, ricerca o lavoro, ma anche di ricoveri frequenti, dolorose terapie, debolezza fisica, tosse cronica. Chiunque sia affetto da una delle tante malattie rare che esistono, come la fibrosi cistica, sa perfettamente che, per quanto si possa riuscire a vivere con serenità la propria patologia, è fondamentale essere compresi. Con questa iniziativa qualcuno ha capito che anche un piccolo aiuto per noi è indispensabile per raggiungere lo stesso livello degli altri, senza pietismo, ma attraverso il sostegno di strumenti di parificazione e all’insegna del riconoscimento del merito”. La cerimonia di consegna della borsa di studio vedrà la partecipazione di rappresentanti del mondo istituzionale, medico e della ricerca scientifica. Tra gli ospiti d’eccezione, Livia Azzariti, medico e conduttrice di Rai Uno, e Laura Valente da sempre impegnata al fianco di Lega e Fondazione Fibrosi Cistica.

9 su 10 da parte di 34 recensori Fondo Futuro Unibas, il 15 consegna borsa di studio Fondo Futuro Unibas, il 15 consegna borsa di studio ultima modifica: 2016-04-12T00:53:00+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento