Riscontri positivi per le “Camminate dei musei” a Colli

Riscontri positivi per il progetto “Camminata dei musei” che sabato 9 aprile ha preso il via in Piazza XXV aprile e che ha coinvolto cittadini di ogni età provenienti da Marche ed Abruzzo. Grazie alla collaborazione della Pro Loco, infatti, è stato possibile organizzare una nuova iniziativa di promozione della salute dei cittadini abbinata alla conoscenza delle ricchezze del territorio e da questo punto di vista Colli non ha nulla da invidiare a tanti comuni della nostra regione. La camminata ha preso il via dopo la visita al “Museo della bacologia” visita che ha permesso ai cittadini di conoscere meglio questa attività che era particolarmente sviluppata nella vallata del Tronto e di cui ancora oggi si trovano evidenti tracce. Nel corso della camminata poi sono state visitate la Fonte di Santa Cristina, il centro storico di Colli, la chiesa di Santa Felicita, alcune ville del territorio ed altri monumenti cittadini.

Il progetto “Camminate dei musei” è promosso dalla Cooperativa DSA col sostegno della Regione Marche e realizzato in collaborazione con U.S. Acli provinciale, Cooperativa DLM, Associazione Hozho, Associazione A.C.C.T., ASD Truentum ed Agci Marche.

Ma “Camminate dei musei” a Colli è stata anche la prima tappa di un percorso di avvicinamento alla manifestazione del 2 giugno organizzata dalle Pro Loco di Castel di Lama, Castorano, Colli del Tronto, Monsampolo del Tronto, Monteprandone e Spinetoli, del Gruppo Podistico Avis Spinetoli/Pagliare e dell’Avis di Spinetoli/Pagliare.

Una parte della camminata, infatti, è servita per meglio conoscere il percorso che sarà attraversato durante l’iniziativa “Passeggiando e mirando per i colli truentini”, è stata insomma una sorta di prova generale voluta dagli organizzatori per rendere fruibile il percorso anche nel resto dell’anno e non soltanto il 2 giugno.Per essere aggiornati sulle iniziative del progetto “Camminata dei musei” basta visitare il sito cooperativemarche.it oppure visitare la pagina facebook della Cooperativa DSA.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone