A Rapallo nasce lo Stato del Korbugistan fondato da Massimo Burzi un amico di Beppe Grillo

Alla fantasia non c’è limite. Muri di cinta, filo spinato, cartelli con la scritta zona militare. E anche una targa del consolato del fantomatico “Korbugistan”. E’ l’invenzione di uno Stato fatta per “intimorire” i ladri da girare intorno alla propria abitazione e per scoraggiare chi consegna pubblicità.

Succede a Rapallo. Autore della trovata è Massimo Burzi, grande amico di Beppe Grillo. L’uomo, consulente del porto Carlo Riva, si è inventato uno Stato tra la burla e l’auto – sicurezza. La zona militare è diventata “zona militante”. Lo Stato è scritto sulla targhe in due modi versioni: “Korbugistan” e “Korbughistan”.

Burzi

Lo stratagemma pare funzioni. Nella cassetta posta non c’è più pubblicità e di malintenzionati non se ne vedono…

Condividi su:Share on Facebook3Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone