Mohamed Abrini era pronto a colpire di nuovo in Francia

Il jihadista arrestato venerdì – che afferma di essere l’uomo con il cappello dell’attacco all’aeroporto di Zaventem – era pronto a colpire di nuovo in Francia insieme ad altri terroristi. Lo ha confermato la Procura federale belga.

Mohamed Abrini e i suoi complici programmavano un attentato in Francia ma “spiazzato dall’inchiesta”, secondo gli investigatori, avrebbe deciso invece, vista l’urgenza, di colpire Bruxelles.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone