Gricignano, “Il risveglio della vita”: il corto nato da un’idea di Tiziana Viscardi e scritto e sceneggiato da Dino Puoti

Un corto che analizza il sociale. E’ questa l’idea fondante del progetto “Il risveglio della vita”, scritto e sceneggiato da Dino Puoti con la regia di Daniele Poggiolini.

“Ogni persona – dice lo sceneggiatore – si può trovare in una situazione oscura ed è proprio in quel momento che può avere origine una rinascita. E’ come se il coinvolto, in quel frangente, si guardasse dentro, realizzasse dinanzi ai suoi occhi i suoi stessi limiti e ripartisse da zero, da un punto nuovo, prima mai valutato.

E’ in questo modo che noi del cast vogliamo mandare un forte, chiaro e deciso messaggio contro la droga e le conseguenze negative che può causare. Ci rivolgiamo non solo a chi è caduto già in questa ragnatela, ma anche a tutti quei giovani che potrebbero ritrovarsi ad affrontare lo stesso problema. E’ per questo che cercheremo di portare la nostra idea nelle scuole. L’amore e solo l’amore può essere in grado di ricreare equilibrio nella vita di un uomo, di riportalo, appunto, a rinascere. Rendiamo in un corto – conclude – un dipinto che segue il reale”.

Le colonne sonore sono state cantate da Umberto Sanselmo e Tony Tana. Numerosi gli attori che hanno preso parte al corto: Serena Nardi, Michele Loffredo, Mario Bidognetti, Gennaro Bidognetti, Carmen Loffredo, Giovanni Bono, Valozza Silvestri, Chiara Guarino, Raffaele Guarino, Luigi Viscardi, Ornella Cantone, Patrizia Russo, Antonio Quadrano, l’artista Gino Abatiello, il truccatore Claudio Acone e Michael Bell.

9 su 10 da parte di 34 recensori Gricignano, “Il risveglio della vita”: il corto nato da un’idea di Tiziana Viscardi e scritto e sceneggiato da Dino Puoti Gricignano, “Il risveglio della vita”: il corto nato da un’idea di Tiziana Viscardi e scritto e sceneggiato da Dino Puoti ultima modifica: 2016-04-10T20:25:58+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento