Milano, Passera si ritira e converge su Parisi, centrodestra al 40%, Sala al 36%

Duro colpo per Matteo Renzi che rischia di perdere Milano. Le primarie del centrosinistra hanno visto un successo risicato di Beppe Sala. Un uomo imposto dai renziani e non gradito alla sinistra. A complicare la corsa a palazzo Marino arriva il colpo di scena: Corrado Passera si ritira e converge su Stefano Parisi.

A due mesi dal voto (previsto il 5 giugno) arriva il tandem Corrado Passera – Stefano Parisi. “Darò il mio massimo impegno – garantisce il leader di Italia Unica – perché Parisi diventi sindaco. Ho accettato il suo invito a unire gli sforzi e rafforzare attraverso la sua lista civica la componente liberale della sua coalizione. La nostra è una collaborazione che può puntare veramente a vincere fin da subito”.

Stefano Parisi

“Una giornata storica per questa campagna elettorale”, ha rivendicato il candidato di Forza Italia. Corrado Passera, secondo un sondaggio realizzato da Ipr per il Tg3, prenderebbe un 6% dei voti alle amministrative. Sempre secondo lo stesso sondaggio Parisi si attesterebbe al 34%, due punti sotto l’avversario del centrosinistra Sala. La somma di Parisi e Passera fa il 40%. Ed è sorpasso.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone