Venezia, centri estivi al via anche quest’estate: la delibera approvata dalla Giunta

La Giunta comunale, su proposta dell’assessore alle Politiche educative, Paolo Romor, ha approvato una delibera con la quale conferma, anche per quest’estate, l’istituzione dei centri estivi rivolti a bambini e ragazzi delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Le tariffe a carico dell’utenza, identiche a quelle dello scorso anno (110 euro per 15 giorni a tempo pieno, 100 per il tempo parziale; 60 euro a settimana per il tempo pieno, 50 per quello parziale; 220 euro per 15 giorni e 120 per una settimana per gli utenti fuori Comune, che potranno essere accolti solo in caso di disponibilità di posti) saranno oggetto di gara al ribasso tra i soggetti che si proporranno come fornitori del servizio.

L’Amministrazione comunale metterà a disposizione lesedi dove verranno svolte le attività e si farà caricodella differenza tra il contributo per il buono pasto richiesto agli utenti (4 euro per i bambini dai 3 ai 6 anni e di 4,25 euro per quellioltre i 6 anni) e il costo effettivo del pasto che ammonta a circa 5,70 euro.

La realizzazione dei centri estivi, si legge nella delibera, sarà curata dalle Municipalità, tenuto conto delle specifiche esigenze del territorio, attraverso il coinvolgimento di realtà particolarmente significative della cooperazione sociale edell’associazionismo individuate sulla base di uno schema tipo delineato dall’Amministrazione comunale.

“I centri estivi – ha commentato l’assessore Romor – sono un servizio di grande utilità per le famiglie, che anche quest’anno siamo riusciti a garantire. Un segno concreto della vicinanza dell’Amministrazione comunale alle esigenze dei cittadini”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone