Volcanic Wines approda sui Colli Euganei

Le verdi alture dei Colli Euganei faranno da scenario, il 21 e 22 maggio, a Vulcanei, titolo dell‘edizione 2016 di Volcanic Wines, la kermesse – figlia dell’omonima associazione – che da 4 anni si svolge in modo itinerante lungo la Penisola. Il Castello del Catajo di Battaglia Terme (PD) ospiterà infatti 50 produttori di vini nati da suoli vulcanici.

Il lancio dell’iniziativa andrà in scena domenica 10 aprile al Vinitaly di Verona, presso il padiglione 5 – E7. Alle ore 13.30 per l’occasione, Marco Volpin, giovane chef emergente padovano del ristorante Le Tentazioni, preparerà uno speciale piatto ˝vulcanico˝.

Volcanic Wines è l’associazione – sorta nel 2012 per iniziativa del Consorzio del Soave – che riunisce i territori vulcanici italiani e che ad oggi conta 16 aree del territorio nazionale: Soave, Lessini, Gambellara, Colli Euganei, Pitigliano e Sovana, Tuscia, Orvieto, Frascati, Capri, Campi Flegrei, Ischia, Vesuvio, Vulture, Mogòro, Etna, Pantelleria.

D’eccezione, senza ombra di dubbio, è la location scelta per Vulcanei: il Castello del Catajo, maestoso maniero cinquecentesco, da poco assurto a nuova vita, che poggia sul lato di un grande anfiteatro naturale nei pressi di Battaglia Terme, probabilmente ˝caldera˝ del più antico evento vulcanico euganeo.

Qui, una grande ˝barchessa˝ – edificio rurale tipico dell’architettura della villa veneta – ospiterà trenta fra i migliori produttori del posto, mentre l’antica sala con volta a botte sarà animata dai vignaioli provenienti dagli altri territori italiani nonchè, per la prima volta in assoluto, dagli ospiti – 5 in totale – giunti da altre due aree vulcaniche europee: Il Parco dell’ “Auvergne“, in Francia, e la “Kaisersthul”, in Germania.

Un’occasione rara per cogliere l’originalità e la complessità dei vini generati dai suoli vulcanici, un terreno prezioso che, in combinazione con i diversi microclimi, conferisce di volta in volta caratteristiche uniche. Per spiegare meglio tutto ciò, i produttori parteciperanno alla mostra-assaggio personalmente, portando con loro i campioni di terriccio nel quale affondano le radici le proprie viti.

Durante la manifestazione Battaglia Terme sarà inoltre un punto di partenza strategico per ogni sorta di percorso: sentieri, vie fluviali, piste ciclabili ed equestri aspettano visitatori curiosi ed esigenti che possono fruire di pacchetti weekend di sicuro fascino. Proprio per questo i 180 km quadrati del Parco Regionale saranno coinvolti nell’evento con cantine, ristoranti, alberghi, agriturismi, musei e quant‘altro pronti all’accoglienza.

Il Consorzio Vini Colli Euganei in collaborazione con la Strada del Vino e il Consorzio delle Terme, invitano a scoprire i Colli Euganei e a lasciarsi sorprendere.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone