Pensiamo Basilicata aderisce alla Marcia per il Lavoro

Le ragioni del lavoro sono le ragioni dell’impresa. Con questo intento, Pensiamo Basilicata dichiara la propria adesione alla marcia per il lavoro promossa sabato 9 aprile, a Potenza, da Cgil, Cisl e Uil. I temi degli investimenti, della competitività, della valorizzazione delle potenzialità territoriali – sostiene il manifesto delle associazioni datoriali lucane – non possono non essere appoggiati da chi li professa con il proprio operato quotidiano e li insegue attraverso progetti imprenditoriali che coinvolgono tanti lavoratori e le loro famiglie. Proprio lo sviluppo e la conseguente creazione di opportunità lavorative costituiscono l’unica modalità per annullare il disagio economico e sociale che il nostro territorio sta vivendo, e per intercettarlo occorre svincolarsi da un sistema che si regge ancora, troppo, sull’invadenza del pubblico. Alcuni indicatori economici, seppur timidamente, iniziano a segnalare confortanti segnali di ripresa che sarebbe colpevole non incrociare e sistematizzare nelle opportunità della nuova programmazione comunitaria 2014/2020. In particolare, c’è la necessità di una nuova configurazione strategica di riassetto organizzativo e di un nuovo modello di governance regionale per non rinunciare al futuro della Basilicata. Per questo il manifesto delle associazioni datoriali Pensiamo Basilicata, anche a seguito delle proposte programmatiche su un nuovo patto di concertazione tra regione, parti datoriali e sindacali, si riconosce nella marcia per il lavoro. Può rappresentare l’inizio di una nuova fase di regolazione istituzionale partecipativa ed è opportuno quindi che il Governo regionale metta in atto tutte le azioni necessarie perché si concretizzi. La sottoscrizione del documento del manifesto Pensiamo Basilicata, insieme a quello della Regione Basilicata e delle organizzazioni sindacali, è per questo non più rinviabile: va fatto bene e subito. Quello che viene chiesto è una nuova alleanza sociale che tenga insieme, in maniera orizzontale e paritetica, le ragioni delle imprese, dei lavoratori e dei cittadini a vantaggio incondizionato di un unico obiettivo: fare ripartire la Basilicata.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone