Piombino, killer in corsia arrestata infermiera avrebbe ucciso 13 pazienti

sala operatoriaChoc all’Ospedale civile di Piombino. Tredici morti sospette ed un’unica mano, quella di un’infermiera professionale.

I Carabinieri del Nas di Livorno hanno arrestato la donna con l’accusa di omicidio volontario continuato. L’infermiera, impiegata all’Ospedale civile di Piombino, avrebbe ucciso 13 pazienti tra il 2014 e il 2015. Tutti erano ricoverati, a vario titolo e per diverse patologie, presso l’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione del nosocomio.

L’operazione, denominata “Killer in corsia” si è conclusa nella tarda serata di mercoledì con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Livorno Antonio Pirato nei confronti dell’infermiera. Eseguito anche un decreto di perquisizione.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone