Una passerella ciclopedonale sulla tangenziale per collegare Torino e Beinasco

Le opere di compensazione ambientale del termovalorizzatore di Torino permettono di investire 5,8 milioni di euro nella zona sud della città. Oggi la Giunta ha varato il progetto definitivo per la costruzione di una passerella ciclopedonale sulla tangenziale tra Torino e Beinasco e dei tratti ciclabili di collegamento, delibera proposta dall’assessore Claudio Lubatti, e il progetto per ulteriori opere sull’area di Mirafiori Sud che collegano la rete di piste cittadina esistente con il futuro parco Sangone, proposta dall’assessore Enzo Lavolta. Entrambe le opere vengono finanziate grazie alle compensazioni ambientali dell’impianto del Gerbido, concordata dall’Accordo di programma del 2008 tra Regione, Provincia, Trm, AtoR e comuni dell’area, rispettivamente con 1,8 e 1,7 milioni. I restanti 2,3 milioni sono destinati al parco Sangone, che diventerà uno dei più grandi parchi naturali della città.

Le opere previste permetteranno di collegare strada del Drosso e il futuro completamento del parco Sangone con il Parco Alto di Beinasco. Da strada del Drosso, dove è già in costruzione un tratto, la pista si connette con i percorsi di via Anselmetti e di Torino Sud e quindi alla rete di percorsi ciclabili già esistenti in città. Nel territorio di Beinasco, dal ponte si entra in via Mirafiori e si prosegue in via Verdi, fino al parco sulla sponda del Sangone.

La nuova passerella ciclo-pedonale di attraversamento dell’Autostrada A55 è realizzata interamente in carpenteria metallica ed è composta da un impalcato a campata unica di 73,50 metri, sostenuto a ciascuna estremità da un portale, anch’esso in metallo, dell’altezza di 12,50 metri. Una volta approvato il progetto esecutivo, l’avvio dei lavori è previsto entro la fine del 2017.

I lavori finanziati, con la delibera approvata oggi, sulle piste in costruzione a Mirafiori Sud (via Anselmetti, via Plava e corso Orbassano) permetteranno di effettuare ulteriori opere a seguito della cessione da parte di Tne di uno spazio verde di oltre 2mila metri quadrati in via Anselmetti, oltre ad adeguamenti su via Plava e su via La Manta. Le opere comprendono, ad esempio, migliorie allo smaltimento delle acque meteoriche, transenne di delimitazione della pista, posa di moduli prefabbricati, segnaletica, percorso tattile per non vedenti alla fermata Gtt di via Anselmetti angolo via Roveda.

9 su 10 da parte di 34 recensori Una passerella ciclopedonale sulla tangenziale per collegare Torino e Beinasco Una passerella ciclopedonale sulla tangenziale per collegare Torino e Beinasco ultima modifica: 2016-03-30T17:07:46+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento