Il Comune di Siena a sostegno dei nuclei familiari in situazioni di sfratto per morosità incolpevole

Un sostegno finalizzato a prevenire l’esecutività degli sfratti per morosità incolpevole e ad agevolare gli inquilini nel reperimento di soluzioni abitative alternative.

Grazie ai fondi ministeriali ripartiti tra Regioni e Province e destinati ai Comuni ad alta tensione abitativa, la Giunta ha approvato lo schema di avviso pubblico per l’erogazione di risorse a beneficio di quelle famiglie che non possono provvedere al pagamento del canone di locazione a causa della perdita, o comunque di una consistente riduzione, della propria capacità reddituale.

I soggetti richiedenti dovranno attestare l’idoneità del proprio reddito ISE e dei valori ISEE e comprovare di essere colpiti dagli effetti della crisi economica, in particolare, per cause di licenziamento, riduzione degli orari di lavoro, cassa integrazione, stato di mobilità, mancato rinnovo di contratti o cessazione di attività libero-professionali o imprenditoriali.

Gli importi variabili dei contributi, da erogare ai proprietari degli alloggi che si dichiareranno disponibili ad annullare la procedura di rilascio o a differire la data di esecuzione dello sfratto, saranno determinati sulla base delle specifiche situazioni locative e non supereranno comunque la soglia di 8 mila euro complessivi.

“Rivolgiamo un appello ai proprietari coinvolti in tali circostanze – afferma l’assessore al Sociale e alla Casa, Anna Ferretti – affinché prestino la massima attenzione alle opportunità concesse dal bando. Grazie a queste risorse possiamo, infatti, ottenere un duplice risultato: dare una risposta concreta alle loro lecite esigenze e non aggravare ulteriormente la situazione locativa degli inquilini morosi in un momento di difficoltà socio-economiche diffuse”.

Le richieste possono essere presentate entro il 31 dicembre dell’anno in corso, fino a esaurimento dei fondi disponibili, utilizzando l’apposito modulo reperibile negli uffici della Direzione Servizi, Servizio Patrimonio e Politiche abitative (Casato di sotto, 23), all’URP di Palazzo Berlinghieri (Il Campo, 7/8) e anche a questa pagina del sito web, dove è pubblicato il bando integrale con tutti i requisiti di ammissibilità richiesti.

Le stesse dovranno essere inviate con raccomandata a/r all’indirizzo Comune di Siena – Piazza del Campo, 1 – 53100 Siena, oppure presentate a mano all’ufficio Posta in arrivo di Palazzo Pubblico o trasmesse tramite posta elettronica certificata a comune.siena@postacert.toscana.it.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone