Matera, campagna di sensibilizzazione “Noi amiamo la nostra Città Pulita”

Fino alla Festa del 2 luglio Matera si presenta con una forte sinergia tra istituzioni e associazioni imprenditoriali, con un forte impegno per l’igiene e il decoro urbano. Con l’obiettivo di favorire l’accoglienza dei turisti Matera porterà avanti la campagna di sensibilizzazione ” Noi amiamo la nostra Città Pulita” promossa da Confcommercio, Confesercenti, con l’apporto della Camera di commercio e del Comune di Matera.

L’iniziativa – si legge in un comunicato stampa della Camera di commercio – è contrassegnata da una locandina che sarà apposta negli esercizi commerciali ed è stata presentata nel corso di una conferenza stampa dal presidente della Camera di commercio Angelo Tortorelli, dagli assessori comunali alle Attività Produttive Anna Selvaggi e all’Ambiente Stefano Zoccali, dal direttore di Confcommercio, Leonardo Ventrella, e dal presidente di Confesercenti Francesco Lisurici.

La campagna prevede l’affissione sulle vetrine degli esercizi commerciali della locandina, nei colori bianco e azzurro, con lo slogan della campagna “Noi amiamo la nostra Città Pulita” e l’invito ” Aiutaci a mantenerla tale! ”: sono i simboli di una faccina con un sorriso di cortesia e un cestino stracolmo di rifiuti da utilizzare. L’attività intende sensibilizzare ulteriormente cittadini e operatori economici, con l’apporto dell’Amministrazione comunale, circa il rispetto delle modalità di conferimento di rifiuti (come bottiglie, lattine, imballaggi ecc) per evitare situazioni di “impatto visivo’’ e “igienico” lungo i maggiori percorsi cittadini. L’Amministrazione comunale, d’intesa con la società di gestione dei rifiuti, garantirà per il prossimo fine settimana un turno in più nello svuotamento di cestini e cassonetti. I promotori della Campagna hanno annunciato l’avvio di altre iniziative che contribuiranno ad accrescere la qualità dell’offerta responsabilizzando operatori economici, cittadini, visitatori e istituzioni.

“Abbiamo messo in campo – ha detto il presidente della Camera di commercio Angelo Tortorelli- azioni dal costo contenuto che ci porteranno a diventare Capitale europea della cultura anche nei settori ambientali e del decoro urbano. Le buone pratiche e il senso di responsabilità degli imprenditori, ai quali il dossier di candidatura affida un ruolo importante, contribuiranno a raggiungere questo obiettivo e a qualificare servizi e offerta turistica’’.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone