Trovati i documenti di Giulio Regeni, erano in casa di parenti dei killer

Giulio RegeniNuova svolta nel caso del ricercatore italiano ucciso in Egitto. “Il passaporto di Giulio Regeni”, insieme ad altri suoi documenti, è stato rinvenuto in un appartamento abitato da familiari di un componente della banda sgominata al Cairo.

Lo ha annunciato il ministero dell’Interno egiziano in un comunicato. La banda sarebbe implicata nell’omicidio del nostro connazionale.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone