Inneggiano al fascismo, 13 persone denunciate nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Varese

Mussolini liberato a Campo ImperatoreI controlli della polizia si sono concentrati, in particolare, su un gruppo sul social network chiamato ‘Vessilli neri-boia chi molla’. La pagina, con circa mille iscritti, avrebbe ospitato frasi e commenti che, secondo le accuse, costituirebbero apologia del fascismo o istigazione all’odio razziale.

Tra i 13 denunciati ci sono gli amministratori del gruppo e utenti di Facebook, che sono stati individuati facilmente in quanto hanno pubblicato le frasi con il loro vero nome.

Per alcune frasi su Facebook che inneggiano al fascismo, insulti razzisti e anche considerazioni dai toni violenti sull’immigrazione, 13 persone sono state denunciate nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Varese.

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone