Granfondo Liotto, il 10 aprile partenza e arrivo della gara ciclistica in viale Roma

Domenica 10 aprile arriverà in città la Granfondo Liotto. I primi colpi di pedale della diciottesima edizione, presentata dall’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Marco Dalla Pozza, da Doretta, Luigina e Pierangelo Liotto del comitato organizzatore e da Stefano Tronca, aiuto organizzatore e responsabile della sicurezza, si daranno in viale Roma.

“Vi porto i saluti dell’amministrazione comunale e, in particolare, dell’assessore alla formazione Umberto Nicolai – ha dichiarato l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Marco Dalla Pozza –. La manifestazione è arrivata a Vicenza lo scorso anno con un successo straordinario dal punto di vista del coinvolgimento della città e della valorizzazione delle bellezze paesaggistiche. Nell’ambito del mio assessorato ho sostenuto fortemente la bici come mezzo di trasporto sostenibile per una mobilità che migliora l’ambiente, la salute e la vivibilità delle città. Eventi come questo permettono di mettere in risalto eccellenze del nostro tessuto imprenditoriale come la storica azienda veneta Cicli Liotto Gino&figli che ha saputo trasformare la propria attività imprenditoriale in una manifestazione piena di passione. Ringrazio, quindi, la famiglia Liotto per l’organizzazione di un evento di tale portata che, tra l’altro, ben si inserisce nel calendario delle iniziative di Vicenza candidata a Città Europea dello Sport 2017, e auguro loro che i numeri della scorsa edizione siano ampiamente superati”.

La gara inizierà alle 9 con arrivo dei primi partecipanti alle 11.30, sempre in viale Roma, e si terrà fra la città di Vicenza, le opere d’arte palladiane ed i colli Berici secondo lo slogan di questa edizione “Sport, natura e cultura”.

Sono attesi 2000 i partecipanti che si sfideranno in due itinerari che attraverseranno 12 comuni: un percorso mediofondo di 95 chilometri, 1400 metri di dislivello e 6 salite impegnative, e un granfondo di 137 chilometri, 2300 metri di dislivello e 5 salite di rilievo.

La prestigiosa competizione è collocata all’interno del campionato nazionale ACSI, seconda tappa Alé Challenge e terza appassionante sfida dell’innovativo Zero Wind Show, un nuovo format atto a valorizzare le bellezze paesaggistiche nostrane.

Novità di quest’anno è la gara dedicata ai più giovani di sabato 9 aprile: la Liotto Junior Race, l’itinerario di 550 metri per i ragazzi dai 7 ai 12 anni, probabili “partecipanti futuri” della granfondo.

Il percorso

Dalla zona limitrofa a Campo Marzo i cicloamatori usciranno dal centro storico vicentino passando per il Teatro Olimpico, prima di scorgere Villa “La Rotonda”. Lasciando la Riviera Berica dopo pochi chilometri si addentreranno in una strada secondaria che porta al lago di Fimon, e d’innanzi ci troveranno la prima asperità di giornata: la Fimon – San Gottardo con pendenze massime del 14%. Un lungo saliscendi porterà alla discesa di Zovencedo, con tratti tecnici seguiti da una serie di tornanti e rettilinei regolari. All’abitato di Villa del Ferro inizierà una delle rampe più impegnative: la salita del Botteghino. Primo giro di boa in località Stamberga, lungo i 17 chilometri pianeggianti di Orgiano (chilometro 43 – primo ristoro completo). A quel punto i partecipanti di entrambi i percorsi affronteranno una delle salite più arcigne: la San Germano dei Berici – strada Lupia che traghetterà i concorrenti dalla Val Liona all’altopiano di Pozzolo (4 chilometri con una pendenza media del 9% nella prima metà ed una massima del 20%).

Proprio a Pozzolo verrà collocato il bivio tra i due tracciati, ove i concorrenti della ‘granfondo’ svolteranno a destra. Seguiranno, per questi ultimi, i tratti coinvolti dal passaggio del Giro d’Italia 2013 ed i vigneti della strada dei Vini DOC dei colli Berici. Al chilometro 80 inizierà la salita più lunga, conosciuta dagli appassionati come Salita degli Ulivi. Un tratto vallonato e discese tecniche ricondurranno a Pozzolo, ove il percorso ‘granfondo’ si ricollegherà con il ‘mediofondo’. L’ultima fatica di giornata sarà la salita che da San Valentino fa giungere a Perarolo, con un falsopiano finale all’altezza della pineta, prima di affrontare il ciottolato in prossimità della chiesa vescovile e gustarsi la vista sul borgo antico ai piedi della Rocca risalente al X secolo.

La picchiata verso Arcugnano sarà preludio dell’arrivo in viale Roma, a conclusione della maestosa ed avvincente ‘galoppata’ sui monti Berici.

Più ristori, chiusure al traffico e parcheggi in sicurezza

I promotori del contest sulle due ruote si sono impegnati in sinergia con le amministrazioni comunali di tutti i paesi attraversati dalla corsa per garantire ai partecipanti della competizione vicentina la massima sicurezza in entrambi i tracciati. Per quanto riguarda i ristori, ne saranno previsti tre sull’itinerario mediofondo e quattro sul percorso granfondo.

Durante la gara stessa sarà chiusa al traffico la Riviera Berica e riservata ai cicloamatori una corsia preferenziale posta dall’ultima discesa sino all’arrivo in viale Roma.

Al termine della sfida, il comitato organizzatore della Granfondo Liotto darà la possibilità di parcheggiare la propria bicicletta in assoluta sicurezza accanto al “riso party”, preparato dal “comitato festa del riso di Grumolo delle Abbadesse” per tutti i partecipanti.

250 i volontari impegnati nell’organizzazione

La Granfondo Liotto non sarebbe così conosciuta ed amata senza l’aiuto dell’anima e delle ‘braccia forti’ della manifestazione: sono 250 i volontari, tra alpini, protezione civile, associazione nazionale carabinieri in congedo, che ogni anno si adoperano per rendere il contest “delle meraviglie vicentine” una gara d’alto livello per appassionati di ogni tipo, sia per chi concorre per la classifica finale ed il successo, sia per chi si vuole semplicemente godere una ‘sgambata’ domenicale in sella ad una bicicletta. La Croce Rossa Vicenza sarà presente con 4 ambulanze, 2 medici e un posto medico avanzato in Campo Marzo.

Il circuito Zero Wind Show

La Granfondo Liotto di domenica 10 aprile sarà palcoscenico d’élite di alcuni prestigiosi circuiti. Uno di questi è l’innovativo Zero Wind Show – il circuito che premia la passione, ovvero un nuovo modo di vivere ed intendere la bicicletta, un format no stress che si pone come primo intento quello di valorizzare le bellezze culturali e paesaggistiche del nostro paese. La granfondo del Vicentino sarà dunque terza tappa di un challenge che proporrà sfide appassionanti lungo panorami mozzafiato e percorsi che si assoceranno al concetto di benessere, senza abbonamenti, griglie o tensioni di sorta.

Per far parte dello Zero Wind Show, infatti, basterà iscriversi alle singole gare. Il computo totale dei chilometri supererà i 1000 andando oltre i 16000 metri di dislivello, ‘assaporando’ cultura e scenari impagabili, dai marittimi ai montani, ancor più eccitanti se visti dal sellino di una bicicletta.

Si partirà il 28 marzo con la Gran Fondo Davide Cassani di Faenza, secondo appuntamento con la Granfondo Selle Italia di Cervia del 3 aprile, il terzo, come annunciato, sarà la Granfondo Liotto di Vicenza del 10 aprile, quarto a Desenzano del Garda con il Colnago Cycling Festival dell’8 maggio, quinto con la Granfondo degli Squali di Cattolica del 15 maggio, sesto con la 3 Epic Cycling Road del 4 giugno al cospetto delle Tre Cime di Lavaredo, settimo con la Marcialonga Cycling Craft delle Valli di Fiemme e Fassa del 12 giugno, e sfida conclusiva con la Granfondo Città di Padova del 26 giugno.

Sabato 9 aprile per i giovanissimi la Junior Liotto Race

Accanto alla Granfondo Liotto sabato 9 aprile alle 13 si terrà una manifestazione riservata ai giovanissimi dai 7 ai 12 anni: la Junior Liotto Race, una vera e propria gara su un tracciato di 550 metri all’interno di Campo Marzo. Potranno partecipare anche i possessori delle biciclette elettriche e-bike, regolarmente iscritte con partenza dall’ultima griglia. Si tratta di un semplice percorso dal quale, secondo gli organizzatori, può nascere qualcosa di grande: la passione per il mondo della bicicletta potrebbe coinvolgere i ragazzi portandoli a diventare, in futuro, i prossimi concorrenti della ‘gara dei grandi’.

9 su 10 da parte di 34 recensori Granfondo Liotto, il 10 aprile partenza e arrivo della gara ciclistica in viale Roma Granfondo Liotto, il 10 aprile partenza e arrivo della gara ciclistica in viale Roma ultima modifica: 2016-03-23T02:23:04+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento