Aosta, il piano degli immobili regionali

L’Assessore al bilancio, finanze e patrimonio Ego Perron, intervenendo ieri, martedì 22 marzo 2016, in Consiglio regionale in risposta a un’interpellanza sull’individuazione della destinazione d’uso per l’alienazione di Palazzo Narbonne e riferendosi, più in generale, al piano regionale degli immobili ha sottolineato che Non è intenzione della Regione falsare il mercato immobiliare immettendo sul mercato unità abitative, commerciali o ricettive in sovrannumero rispetto alle esigenze della città di Aosta, in quanto oltre al fatto di non rappresentare una nostra intenzione non è nemmeno una nostra competenza.

Per quanto attiene più specificatamente Palazzo Narbonne, l’Assessore Perron ha precisato che: E’ in atto un confronto con il Comune di Aosta per l’individuazione delle reali possibilità di trasformazione. Rimuovendo il vincolo ad uffici pubblici tornano in vita le destinazioni di piano già previste per la zona in questione. Nello specifico, sono previste tutte quelle richiamate dall’interpellanza: residenziale, commerciale e ricettivo; il tutto sarà poi reso concreto dalla concertazione con il Comune di Aosta.

Opereremo in accordo con il Comune al fine di stabilire la destinazione più consona e opportuna per la città di Aosta. Questo procedimento peraltro sarà il nostro modus operandi per tutti gli immobili inseriti nel piano che necessitano di varianti urbanistiche.

Il Piano degli immobili regionali sarà affrontato anche nel workshop in programma domani, giovedì 24 marzo 2016, alle ore 11, nella sala Maria Ida Viglino di Aosta quando l’Assessore Perron interverrà sul tema Patrimonio immobiliare regionale, opportunità d’investimento.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+2Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone