Zagarise, omicidio di Michele Mustara arrestato Antonio Verrino

omicidioAl pensionato di 75 anni i Carabinieri sono giunti dopo un’analisi del luogo in cui venne trovato Michele Mustara e grazie a testimonianze e alle immagini di alcune telecamere. Ad Antonio Verrino è stata trovata una pistola Velodog calibro 5,75 di cui i tecnici del Ris di Messina hanno riscontrato “identità balistica” con quella usata per il delitto.

Il pensionato, secondo quanto è stato riferito, ha detto di avere ucciso il forestale ritenendolo l’autore di furti di bestiame e per un debito di 5.000 euro non onorato. L’uomo è stato arrestato per un’ordinanza del gip Giuseppe Perri su richiesta del pm Domenico Assumma.

Antonio Verrino, 75 anni, è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Sellia Marina e da quelli di Zagarise per l’omicidio di Michele Mustara, l’operaio forestale ucciso il 18 luglio 2012 lungo la strada provinciale tra Zagarise a Magisano. Contro di lui furono sparati 6 colpi di pistola 5 dei quali andati a segno. Michele Mustara morì dopo 2 giorni nell’ospedale di Catanzaro.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone