Roma, al Bioparco benvenuta Tila, la tigre di Sumatra

Un nuovo arrivo al Bioparco di Roma. Si tratta di Tila, femmina di tigre di Sumatra, proveniente dallo Zoo di Heidelberg, in Germania. Per dare il benvenuto a Tila, domenica 20 marzo il Bioparco organizza una giornata-evento ‘Primavera con le tigri’, con attività a tema per tutta la famiglia, come le Tigriadi, olimpiadi delle tigri, divertenti giochi di squadra per tutta la famiglia.

Tila è nata nel 2011 allo Zoo di Chester (Inghilterra), ed è ospitata insieme Kasih (maschio di quasi due anni) nell’area dedicata al Bioparco, inaugurata la scorsa estate. Al momento i due animali si trovano in due recinti vicini e presto condivideranno uno spazio unico.

“Il processo di introduzione è delicato ed imprevedibile – spiega il Presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Federico Coccìa -, i guardiani del reparto carnivori monitorano costantemente la coppia per studiarne i comportamenti e identificare le interazioni positive che aumentano giorno dopo giorno”.

Il Bioparco è l’unica struttura italiana ad ospitare la tigre di Sumatra, una sottospecie ad altissimo rischio di estinzione (in natura ne sopravvivono circa 400), grazie ad un programma europeo di conservazione (EEP – European Endangered species Programme) che ha l’obiettivo di contribuire alla salvaguardia in natura di questo felino, evitandone dunque la totale estinzione.

Appuntamento quindi domenica prossima presso l’area delle tigri dove gli operatori didattici sveleranno curiosità e aneddoti sulla coppia dei felini.

Nel corso della giornata, i bambini potranno partecipare al laboratorio creativo ‘realizza la tua impronta’, per ‘fabbricare’ la propria impronta di tigre da portare a casa in ricordo dell’iniziativa. Inoltre, con il ‘trucca bimbi’ potranno trasformarsi in piccole tigri o nel proprio animale preferito.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, al Bioparco benvenuta Tila, la tigre di Sumatra Roma, al Bioparco benvenuta Tila, la tigre di Sumatra ultima modifica: 2016-03-20T02:57:02+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone