Anche studenti italiani coinvolti nel tragico incidente di Tarragona, 3 connazionali ferite

studentiCoinvolto un bus di ragazzi in Erasmus. Tra gli studenti italiani ci sarebbero tre ragazze ferite. Sono in corso verifiche da parte della Farnesina. L’incidente ha causato 13 morti, tutte donne straniere, e una cinquantina di feriti, di cui 28 ancora ricoverati. Uno sarebbe particolarmente grave.

Il console generale d’Italia a Barcellona Stefano Nicoletti si è recata immediatamente sul posto e ha fatto visit a due dei giovani italiani che si trovavano a bordo del bus. “Stanno bene”, si è appreso da fonti informate.

L’autobus stava riportando a Barcellona il gruppo che tornava da Valencia dopo una notte al tradizionale festival dei fuochi d’artificio. Sull’autostrada che collega la Catalogna con la Francia, all’altezza di Tarragona, si è scontrato con un altro veicolo che viaggiava in direzione opposta.

A bordo del bus c’erano 57 passeggeri, soprattutto studenti Erasmus dell’Università di Barcellona che avevano passato la notte a Valencia. Si tratta di giovani fra i 22 e i 29 anni, di 19 nazionalità diverse, anche italiana. Tredici – non 14 come appreso in un primo momento – sono morti, gli altri sono feriti, alcuni in gravi condizioni.

Le salme sono state portate all’ospedale di Tortosa per il riconoscimento da parte dei familiari. I feriti sarebbero ricoverati negli ospedali di Amposta, Reus y Tarragona.

L’autista del pullman, 47 anni della Ditta Autocare Alejandro, è illeso. Dalle prime ricostruzioni si pensa che abbia perso il controllo del mezzo e abbia sfondato lo spartitraffico immettendosi nella corsia opposta. Le autorità parlano di un probabile errore umano. L’uomo è risultato negativo al test di droga e alcol.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone