Migliaia di pakistani cristiani in fuga verso la Thailandia

Per via della legge pakistana sulla blasfemia, ogni tipo di abuso si può trasformare in pena di morte. “A motivo anche dei bassi costi del viaggio e della facilità del visto turistico, molti arrivano in Thailandia, ma ben presto il loro sogno di pace svanisce”, sostiene una fonte locale di Fides che chiede l’anonimato per motivi di sicurezza.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone