Catania, giovani donne nigeriane costrette a prostituirsi

Le donne, anche minorenni, erano reclutate in Nigeria e costrette a prostituirsi per fare fronte al debito contratto per il viaggio verso l’Italia. A gestire il traffico umano, secondo le accuse della Procura di Catania, sei loro connazionali, posti in stato di fermo.

I reati ipotizzati sono associazione per delinquere, tratta di persone e favoreggiamento della prostituzione, anche minorile.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone