Milano, italiano di 27 anni morto precipitando dal quarto piano di un palazzo in via Nullo

suicidioIl decesso è avvenuto in un palazzo che ospita una residenza per universitari a Milano, non lontano da Città Studi. A dare l’allarme è stata una studentessa che vive nella struttura. La ragazza ha avvertito il custode, che ha chiamato i soccorsi.  La Procura di Milano ha disposto l’autopsia sul cadavere dell’italiano di 27 anni.

Il pm di turno Maurizio Ascione ha aperto un fascicolo di indagine al momento a carico di ignoti. Il fascicolo viene iscritto per l’ipotesi di reato di omicidio colposo o di istigazione al suicidio, come atto dovuto. Il giovane aveva con sé un documento. Non era un ospite fisso della struttura, né si era registrato come “visitatore” presso la portineria della struttura. I rilievi effettuati dal 118 non escludono che la morte possa essere avvenuta anche 48 ore fa. Sarebbe precipitato dal quarto piano dell’edificio, forse da una scala antincendio.

Sulla pagina Facebook della vittima appare un disegno in cui è ritratta una persona che precipita da un palazzo. Il giovane abitava da solo a poca distanza da via Nullo. Sarebbe stato in cura per problemi psicologici.

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone