Intervento dei militari della “Manes” a Mormanno, su un residuato bellico rinvenuto in Contrada Pantano

Gli artificieri informati di questo ritrovamento nei giorni scorsi, sono intervenuti ieri mattina per neutralizzare il pericoloso residuato inesploso. La munizione, risalente al secondo conflitto mondiale, era una granata d’artiglieria tedesca anticarro da 75mm. Il Team intervenuto in c.da Pantano dopo averne constatato la pericolosità e lo stato di rinvenimento, ha provveduto al suo brillamento. Nonostante la corrosione e l’evidente stato di usura, la munizione ha regolarmente brillato sotto il riparo di sacchetti di sabbia predisposto dagli specialisti, per evitare la proiezione di micidiali schegge. L’ennesimo rinvenimento dopo le pessime condizioni meteo degli ultimi giorni, conferma la necessità per la comunità castrovillarese  ma per tutto il territorio calabrese,  della presenza di questi preziosi Nuclei di specialisti dell’Esercito Italiano che , sempre reperibili, sono impegnati su tutto il territorio regionale e interregionale. A gennaio hanno neutralizzato l’enorme ordigno ritrovato a Villa San Giovanni e nei giorni scorsi gli artificieri castrovillaresi hanno partecipato ad una imponente esercitazione militare sulle Murge completamente equipaggiati per la neutralizzazione degli ordigni improvvisati terroristici e di ogni ordigno inesploso, non ultime le mine che mietono numerose vittime tra i civili.
Questa specialità importante dell’Esercito, il Genio Guastatori, presente ed operante nella Caserma “MANES”, presidio della 2^ Compagnia Guastatori dell’11° Reggimento Genio, che  con i suoi mezzi e personale,  ha contribuito ad alleviare i disagi,  a seguito delle alluvioni,   delle popolazioni di Rossano(CS) ed in particolare della parte ionica della provincia di Reggio Calabria, potrebbe essere messo in pericolo da alcune preoccupanti decisioni degli organi centrali che in questi giorni valutano la chiusura della caserma. In molti si auspicano che ogni sforzo venga fatto dagli Amministratori perché questo importante  presidio, venga mantenuto vitale sul territorio e continui a fornire questi importanti servizi alla comunità.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone