Milano, adesioni da 58 scuole di ogni grado e di tutti i quartieri, oltre 1000 volontari pronti al cleaning day

Hanno aderito 58 scuole di ogni grado, dai nidi agli istituti superiori, di tutti i quartieri della città, sia pubbliche che private. Oltre 1000 volontari hanno manifestato la volontà di dedicare una giornata per restituire decoro agli edifici scolastici: in alcuni casi hanno proposto di raddoppiare l’impegno con una seconda giornata dedicata alla pittura di un murales sulla pareti ripulite. Sono alcuni numeri di “Scuola facciamola pulita” , un cleaning day che l’assessorato all’Arredo urbano ha riservato agli edifici scolastici per sabato 2 aprile e domenica 3.

“La risposta della città è stata entusiasmante – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza – ricordo che per il cleaning day dello scorso erano arrivate la metà delle adesioni. I numeri però non sono sufficienti a descrivere l’invidiabile senso civico dimostrato anche questa volta dai milanesi: voglio segnalare le adesioni di insegnanti, genitori e studenti residenti a Milano anche se nati all’estero, è un bel segnale della Milano che include e partecipa. Credo che il 2 aprile sarà un momento di crescita civile per tutta la comunità perché la scuola è un patrimonio da tutelare e difendere in quanto luogo in cui si forma il cittadino di domani”.

Oltre che per l’adesione dei volontari, lo svolgimento di “Scuola facciamola pulita” è reso possibile dalle imprese che hanno deciso di mettere a disposizione gratuitamente i materiali. Due imprese hanno rinnovato la collaborazione con il Comune dopo quella per il cleaning day dello scorso maggio: si tratta di “Brico Io” che ha messo a disposizione la pittura e tutti i materiali che servono all’iniziativa. L’altra impresa è “Clò” che consegnerà i materiali ai responsabili dei gruppi di lavoro.

Tra le altre imprese che sostengono “Scuola facciamola pulita” c’è il Gruppo Bolton che fornirà prodotti per la pulizia degli ambienti interni della scuole. L’impresa JPS Pintores metterà a disposizione una vapo sabbiatrice e una squadra per il suo utilizzo, per la pulizia delle facciate in pietra.
Sono arrivate adesioni anche da parte di associazioni che non hanno indicato una scuola ma mettono a disposizione i loro aderenti per il cleaning day. Si tratta dell’organizzazione di volontariato MilanoAltruista e di un gruppo di studenti dell’ESN Politecnico di Milano. Anche il Rotary Club Milano Castello ha espresso la volontà di sostenere il cleaning day con l’impegno dei volontari. Tra i sostenitori dell’iniziativa anche lo studio legale internazionale Clifford Chance, con sedi a Milano e Roma.

“Voglio ringraziare tutti coloro che hanno aderito – aggiunge l’assessore -, i tantissimi volontari, le imprese, le scuole che stanno collaborando all’iniziativa, gli enti pubblici che stanno supportando il cleaning e i tecnici del Nuir del Comune di Milano che stanno effettuando i sopralluoghi nelle scuole per individuare colore, metratura e pittura da utilizzare”.

Da segnalare l’iniziativa della scuola Araba di via Stratico: nella giornata del 2 aprile è prevista, prima del cleaning, una lezione civica sul valore di “Scuola facciamola pulita” alla quale parteciperanno i docenti e gli studenti dell’istituto. Dopo la pulizia, i 250 volontari hanno espresso la volontà di realizzare murales sulle facciate ripulite.

Oltre a quella di via Stratico, ci sono altre richieste di realizzare un murales. Si tratta della scuola di via Foppetti e via San Vigilio, del nido di via Argelati e dell’Istituto Alberghiero di via Valvassori Peroni .

E’ previsto anche il supporto delle società partecipate: MM, ATM, A2A e Amsa daranno la loro collaborazione a “Scuola facciamola pulita”.
Tra le 58 adesioni ci sono 3 asili nido, 8 scuole dell’infanzia, 36 primarie e secondarie e 11 licei. Gli istituti sono situati in tutte la zone della città, in alcuni è prevista una forte presenza di volontari: da segnalare i 100 per la scuola di via Morosini, 55 di via Paravia, 50 per via Monviso e via Gattamelata e via Dei Narcisi e via Pestalozzi.

Scuole aderenti

Zona 1
Scuola Via Arena 21
Scuola P.zza Santissima Trinità 5
Scuola Via Giusti 15:
Istituto commerciale Melzi d’Eril
Istituto Bertarelli di C.so P.ta Romana 110
Liceo Carlo Tenca Via Bastioni P.ta Volta 16
Liceo Moreschi Via S. Michele del carso 25
Liceo Tito Livio Via Circo 4
Zona 2
Via Battaglia 38
Scuola Via Rucellai 19
Scuola Via Carnovali 18
Via Cagliero 20
I.C. ARBE-ZARA di Milano viale Zara 96
Scuola Via S.Uguzzone10
Scuola Via Mattei 12
ICS Via Frigia 4
Falcone e Borsellino viale Zara
Zona 3
Scuola Via Stoppani 2
Via Matteucci 3 Scuola Bacone
Viale Brianza 18
Piazza Leonardo Da Vinci 2 Scuola Leonardo Da Vinci
Scuola primaria di via Clericetti 22
Scuola Secondaria di via Pascal, 35
Istituto Alberghiero Vespucci Via Valvassori Peroni 8
Liceo Virgilio P.zza Ascoli
Scuola di Via Pisacane Carlo 9
IIS Santa Caterina da Siena, viale Lombardia 89
Zona 4
Scuola primaria di via Polesine
Scuola Via Morosini 1
Zona 5
Via Brunacci 2
Via Brunacci 4
Liceo Agnesi Via Tabacchi 17/19
Zona 6
Via Argelati 25
Via San Vigiglio 24
Via Bergognone 2
Via Bergognone 4
Via Bergognone 6:
Via Foppette 1
ICS Sant’Ambrogio
Scuola Via Pestalozzi 13
Scuola Via Dei Narcisi
Scuola Via Vigevano 19
Zona 7
Scuola Via Valdagno 8
Scuola Araba Via Simone Stratico7
IIS G.Galilei-R.Luxemburg di via Paravia 31
Zona 8
Scuola Piazza Santa Maria Nascente 30
Scuola Via Pier Capponi 18
Via Mantegna 10 Scuola Ferrante Aporti
Scuola media Via Monviso 2
Via Cilea 12
Via Gattamelata 35:
Via Gallarate 15
Liceo Umberto Boccioni piazzale Arduino 4
Scuola Via Castellino da Castello 10
Scuola Via Linneo 2
Zona 9
Via Galvani 7
Via Dal Verme
Via Crespi 1

Imprese aderenti
Brico Io
Clò
Gruppo Bolton
JGP Pintores.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, adesioni da 58 scuole di ogni grado e di tutti i quartieri, oltre 1000 volontari pronti al cleaning day Milano, adesioni da 58 scuole di ogni grado e di tutti i quartieri, oltre 1000 volontari pronti al cleaning day ultima modifica: 2016-03-15T00:18:53+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone