Vicenza, campo di atletica leggera Perraro prima dell’estate sarà completamente rinnovato

La giunta ha approvato il secondo stralcio del progetto di rifacimento della pista di atletica leggera del campo Perraro, in via Rosmini, predisposto dal settore lavori pubblici e manutenzioni del Comune di Vicenza.

“Gli atleti appartenenti alle società di atletica leggera locali, gli studenti e i numerosi cittadini che svolgono attività amatoriale potranno allenarsi in un impianto completamente nuovo – ha dichiarato l’assessore alla formazione Umberto Nicolai –. Una pista di atletica ha una garanzia massima di 10-12 anni e poi deve necessariamente essere rifatta in modo da essere performante ed evitare infortuni. Soprattutto se ospita atleti che raggiungono ottimi risultati, come quelli di Atletica Vicentina che ad oggi è la terza società in Italia per risultati sia nel settore maschile che nel femminile. Con 75 mila euro, entro aprile, se le condizioni meteo lo consentiranno, riusciremo anche a sistemare la pedana del salto in alto, del salto in lungo, del lancio del giavellotto, in modo che la nostra pista sia in grado diospitare eventi di livello nazionale anche in funzione della candidatura di Vicenza a Città europea dello sport per il 2017. L’intervento, che segue la realizzazione della copertura delle tribune, il rifacimento degli spogliatoi, la manutenzione del verde, valorizzerà ancora di più l’impianto molto apprezzato anche dalla Federazione italiana atletica leggera. Proprio ieri, inoltre, in seguito a gara, la gestione del campo è stata affidata fino al 31 dicembre 2018 ad Atletica Vicentina con un compenso di 10 mila euro, iva esclusa. La società provvederà all’apertura, chiusura, pulizia e custodia dell’impianto oltre che all’introito delle tariffe di accesso stabilite dall’amministrazione e molto basse rispetto agli impianti sportivi delle altre città visto che, ad esempio, agli atleti sono richiesti 15 euro all’anno, alle scuole 50 euro annuali a copertura di eventuali danni mentre per gli studenti l’ingresso è libero. A tutti consigliamo comunque di essere assicurati e di aver eseguito la visita medico sportiva”.

Dopo la rimozione della superficie usurata, composta da due manti, e la stesura dell’asfalto che ha consentito la riapertura parziale dell’impianto, in primavera inizieranno i lavori per la riqualificazione funzionale della pavimentazione sportiva della pista principale e di alcune secondarie e, a completamento dei lavori, anche del manto della lunetta del salto in alto ai fini dell’omologazione alle prescrizioni in materia dettate dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera.

Sarà, quindi, realizzato un nuovo manto sintetico, colato in opera, multistrato, per una superficie complessiva di 1250 metri quadrati, ad alte caratteristiche prestazionali considerata l’ottima qualità dei materiali utilizzati e con notevoli vantaggi in termini di garanzia di durata.

L’intervento costerà 75 mila euro, che saranno a carico del Comune e finanziati con un mutuo. I lavori andranno a completare un investimento complessivo pluriennale sull’impianto che si aggira sui 500 mila euro.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone