Valanga in Val Aurina, morti Margit Gasser, Matthias Gruber, Christian Kopfsguter, Alexander Patrick Rieder, Bernhard Stoll e Horst Wallner

neve stradaUna vera strage in Val Aurina. La slavina ha travolto una decina di scialpinisti che si stavano dirigendo verso la vetta a oltre 3 mila metri di quota.

Le vittime sono 5 altoatesini e un austriaco. Sono: Margit Gasser, 32 anni di Campo Tures; Matthias Gruber, 16 anni di Valle Aurina; Christian Kopfsguter, 21 anni di Villabassa; Alexander Patrick Rieder, 42 anni di Chienes; Bernhard Stoll, 43 anni di Villabassa. La vittima austriaca è Horst Wallner, 49 anni.

Nell’incidente sono rimaste ferite anche quattro persone. Una è ricoverata all’ospedale di Brunico, ma non è in gravi condizioni. Una donna austriaca è stata estratta viva e trasportata da uno degli elicotteri dei soccorsi al campo sportivo di Riva di Tures. La donna, sotto choc, è stata poi accompagnata in un hotel poco distante per ricevere assistenza psicologica. Altre due alpiniste sarebbero riuscite a liberarsi da sole.

La slavina con un fronte di circa 150 metri e lunga 300 si è staccata attorno alle 11.15 di sabato mattina mentre il gruppo era ormai prossimo alla vetta di Schneebiger Nock posta a 3.358 metri.

Condividi su:Share on Facebook4Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone