Roma, l’artigiano Corrado Valentini ucciso a Ladispoli. Si ipotizza un regolamento di conti

Corrado ValentiniI militari del Nucleo investigativo di Ostia indagano, coordinati dalla procura di Civitavecchia, per individuare il movente del delitto. I Carabinieri stanno ricostruendo il giro di conoscenze dell’artigiano. Potrebbero essere decisivi gli elementi raccolti dagli investigatori dell’Arma nella vita privata e professionale del romano. Analizzata anche la sua situazione finanziaria, insieme con i tabulati telefonici e l’analisi delle celle per capire cosa abbia fatto l’artigiano, quali siano stati i suoi spostamenti e soprattutto chi abbia incontrato.

Corrado Valentini è stato prima colpito alla gola con un’arma ancora da individuare, poi hanno tentato di dare fuoco al furgone con la vittima dentro. Il corpo è stato trovato a Marina di San Nicola di Ladispoli. Si tratta di un artigiano di Ponte Galeria, Corrado Valentini, 58 anni, sparito da mercoledì e del quale si era occupata anche la trasmissione “Chi l’ha visto?”.

Sulla morte di Valentini indagano i Carabinieri intervenuti in piazza della Lucertola a Marina di San Nicola, località balneare vicino Ladispoli molto frequentata dai romani. La vittima aveva un foro sul collo, conseguenza di un colpo di pistola, anche se non si esclude che possa essere riconducibile a un fendente sferrato forse con un punteruolo. Sarà l’autopsia a stabilire con esattezza cosa abbia provocato la morte dell’artigiano di Ponte Galeria del quale la moglie aveva subito presentato una denuncia di scomparsa.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone