Vicenza, “La vedova scaltra” sabato 12 marzo al Bixio il trionfo della femminilità

12 marzo. Una fusione di gioco teatrale tradizionale e vita reale dove a trionfare è la femminilità. L’evoluzione e l’emancipazione della donna attraverso un personaggio che va contro le convenzioni dell’epoca ed è alla ricerca del vero amore, al di là della forma o della ricchezza dei pretendenti.Al Teatro Spazio Bixio alle ore 21, per la regia di Jana Balkan e Isabella Caserta, andrà in scena “La vedova scaltra” nell’allestimento del glorioso Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio del compianto drammaturgo e regista veronese Ezio Maria Caserta.

Quattro cavalieri: l’inglese Milord Runebif, il francese Monsieur Le Blau, lo spagnolo don Alvaro de Castiglia, l’italiano conte Bosco Nero, aspirano ai favori della bella vedova Rosaura. La commedia è giocata sulla furbizia della donna che, indecisa su quale pretendente scegliere, escogita un piano per scoprire se i loro sentimenti sono autentici. Approfitta quindi del carnevale per verificare la devozione di ciascuno dei quattro nobili. Forte e di carattere, scaltra nello svelamento della menzogna, scopre la mancanza di sincerità degli spasimanti prendendosi gioco dei loro vizi e concedendo la sua mano all’unico uomo davvero sincero. Un gioco di astuzie e tentazioni tra galanterie e avventure con Isabella Caserta, Andrea De Manincor, Francesco Laruffa, Maurizio Perugini, Elisa Bertato, Martina Colli, Davide Bertelé.

Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio nasce a Verona nel 1967 dalla prorompente vitalità di Ezio Maria Caserta e dalla grande personalità della moglie Giovanna Gianesin, in arte Jana Balkan. Caserta è stato uno tra i più rappresentativi e significativi drammaturghi veneti sia per l’originalità degli argomenti che per l’innovativo linguaggio formale. A livello internazionale è stato apprezzato come maestro nel campo della pantomima, della clownerie e della commedia dell’arte.

Lo spettacolo si inserisce nell’ambito della stagione “Mai così vicini” – la decima edizione di “Teatro Elemento” –dello spazio-off del Comune di Vicenza, affidato dall’Assessorato alla Crescita per la parte artistica e organizzativa a Theama Teatro. La rassegna è realizzata con il contributo della Fondazione Antonveneta e della Banca San Giorgio Quinto Valle Agno, con il patrocinio dell’Amministrazione provinciale e in collaborazione con Rete Veneta Piccoli Spazi Teatrali, TvA Vicenza e Biblioteca Civica Bertoliana.

I biglietti (intero 10 euro; ridotto 8 euro) sono disponibili a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo presso il Botteghino del Teatro Spazio Bixio, ma si consiglia sempre la prenotazione.

Per informazioni e prenotazioni:

www.spaziobixio.com

Tel. 0444 322525 (dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00)

Mob. 345 7342025 (sabato e festivi dalle 10:00 alle 18:00)

info@spaziobixio.com.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone