Morto Pietro Iotti, il cordoglio del presidente Manghi

Il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giammaria Manghi, ha espresso il cordoglio della comunità reggiana per la scomparsa di Pietro “Piero” Iotti, ex sindaco di Sant’Ilario e assessore del Comune di Reggio Emilia nella giunta Bonazzi, ma soprattutto uno dei reduci reggiani dei campi di concentramento nazisti durante la seconda guerra mondiale.

“Pietro è stato uno dei grandi protagonisti di una stagione politica, quella che va dal Dopoguerra agli anni Sessanta, che ha visto la nostra provincia costruire uno degli esempi più solidi di coesione territoriale, economica e sociale: una eredità che, insieme all’esempio di tensione morale ed etica, rappresenta per tutti noi una preziosa guida per il futuro”, dichiara il presidente Manghi.

“Oltre all’impegno civile e politico, da ex-deportato Iotti ha collaborato attivamente all’opera di testimonianza e ricordo degli orrori nazisti, in particolare con il mondo della scuola reggiana attraverso numerosi incontri e accompagnando personalmente tante delegazioni di studenti in visita al campo di concentramento di Mauthausen, dove entrò con la matricola 115.561: tra questi, anche molti studenti di Poviglio che ricorderanno per sempre i suoi toccanti ricordi e i suoi insegnamenti”, conclude il presidente della Provincia di Reggio Emilia che, nel pomeriggio, si recherà alla camera ardente per rendere omaggio a Pietro Iotti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Morto Pietro Iotti, il cordoglio del presidente Manghi Morto Pietro Iotti, il cordoglio del presidente Manghi ultima modifica: 2016-03-10T17:08:52+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento