Roma, nuove forme d’aiuto agli anziani in difficoltà e ai disabili

TroncaA garantirle il Dipartimento Politiche Sociali del Campidoglio, grazie ai fondi del progetto europeo “Inspire”. Due le linee d’intervento: una per gli anziani (SAISA), l’altra per i disabili (SAISH).

Con SAISA e SAISH si può avere sostegno concreto a domicilio, con operatori che aiutano l’anziano o il disabile nelle attività quotidiane; oppure l’assistenza indiretta, ossia denaro per pagare gli assistenti privati. Il tutto, naturalmente, avendo i necessari requisiti e dopo una valutazione dei reali bisogni.

Roma Capitale, nell’attuare il programma Inspire, è capofila di un gruppo che comprende, tra gli altri, l’università Sapienza, la Comunità Capodarco e il Forum del Terzo Settore. Budget complessivo, oltre due milioni 100mila euro, di cui un milione 662mila finanziato dall’UE, 318mia euro dai partner e 120mila dal Campidoglio.

Le attività di SAISA e SAISH vanno avanti fino al 15 dicembre 2017.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, nuove forme d’aiuto agli anziani in difficoltà e ai disabili Roma, nuove forme d’aiuto agli anziani in difficoltà e ai disabili ultima modifica: 2016-03-07T00:03:09+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone