Milano, prime adesioni da 12 scuole, genitori, insegnanti e associazioni insieme per il cleaning day

Arrivano le prime adesioni da parte di genitori, insegnanti e associazioni per pulire 12 scuole. Ci sono poi 2 imprese e un club che hanno aderito offrendo la disponibilità per la fornitura dei materiali necessari per il cleaning day. Sono i risultati dei primi 5 giorni di richieste per partecipare a “Scuola facciamola pulita” che l’assessorato all’Arredo urbano vuole dedicare agli edifici scolastici di tutti i quartieri della città nel fine settimana di sabato 2 e domenica 3 aprile.

“Iniziano a fioccare le adesioni, – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza – è un segnale positivo da parte di cittadini che vogliono prendersi cura delle nostre scuole. Riceviamo le adesioni da parte di istituti di ogni grado e quartiere e da parte delle imprese private. Nei prossimi giorni ci aspettiamo altre adesioni, sono infatti in programma i Consigli d’Istituto in numerosi plessi scolastici per deliberare la partecipazione all’iniziativa ”.

Le adesioni a “Scuola facciamola pulita” riguardano scuole che vanno dai nidi alle superiori. Da segnalare il nodo comunale di via Bergognone 4, la scuola dell’infanzia di via Bergognone 6, la scuola primaria di via Bergognone 2, via Galvani 7, via Cagliero 20, via Matteucci 3 e viale Brianza 18. Per quanto riguarda le scuole superiori ci sono l’Istituto Alberghiero di via Valvassori Peroni e i licei “Virgilio” di Piazza Ascoli e “Tito Livio” di via Circo.

Due imprese rinnovano la collaborazione con il Comune dopo quella per i cleaning day di “Bella Milano” dello scorso aprile: “Brico Io” ha messo a disposizione la pittura e tutti i materiali che servono all’iniziativa. L’impresa “Clò” consegnerà i materiali ai responsabili dei gruppi di lavoro. Anche il Rotary Club Milano Castello ha espresso la volontà di sostenere il cleaning day con materiali e l’impegno dei volontari.

Ci sarà anche il supporto delle società partecipate. Nei prossimi giorni si svolgerà un incontro dell’assessore Rozza con i rappresentanti di MM, ATM, A2A e Amsa che hanno manifestato l’intenzione di offrire la loro collaborazione a “Scuola facciamola pulita”. Un’adesione molto particolare è arrivata da fuori Milano. Uno studio legale di Roma “Clifford Chance” si è offerto di farsi carico anche dei materiali per la pulizia. Altra adesione da segnalare è quella dell’Associazione di Volontariato “Milano altruista” che metterà a disposizione i propri volontari per il 2 e 3 aprile.

Ci sono poi richieste, come quella della scuola di via Foppetti, di realizzare un murales sulle facciate ripulite dalle imbrattature. “Trovo significative queste adesioni – aggiunge l’assessore – che, oltre alla pulizia dei muri, propongono la successiva creazione di murales: è un segnale importante di sensibilità estetica e civile per una realtà importante qual è il patrimonio scolastico di Milano. Un altro aspetto da sottolineare è che con questa iniziativa i ragazzi dimostrano di aver capito la differenza tra tag vandaliche e arte di strada: si cancellano le tag per fare murales artistici”.

Si ricorda che per aderire al cleaning day occorre inviare un’email all’indirizzo cleaningday@comune.milano.it, indicando il nome e cognome e recapito telefonico del responsabile dell’iniziativa, il luogo individuato, la foto del luogo, il numero dei partecipanti. L’adesione va presentata entro giovedì 10 marzo. Successivamente i tecnici del Nuir effettueranno un sopralluogo per individuare colore, metratura e pittura da utilizzare.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, prime adesioni da 12 scuole, genitori, insegnanti e associazioni insieme per il cleaning day Milano, prime adesioni da 12 scuole, genitori, insegnanti e associazioni insieme per il cleaning day ultima modifica: 2016-03-07T00:02:39+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento