Isernia, arriva la moneta complementare si chiama Samex

Il Comune di Isernia, con deliberazione del Commissario Straordinario Vittorio Saladino, ha aderito al progetto “Samex we trust”, in corso di sperimentazione da parte della Regione Molise attraverso la Innovation Factory srl, soggetto privato individuato a seguito di procedura di evidenza pubblica.

«Si tratta – ha dichiarato il Commissario Saladino – d’un circuito di credito commerciale basato su un innovativo mezzo di pagamento, ossia la ‘moneta complementare’ chiamata Samex; un conio di valore convenzionale pari a un euro, che consente di scambiare beni e servizi utilizzando dei crediti. La Samex è una valuta locale alternativa che può affiancarsi a quella tradizionale, con la possibilità di moltiplicare le ricadute positive sulla collettività».

Nella relazione istruttoria allegata all’atto deliberativo, curata dal responsabile del neo costituito ufficio comunale politiche pubbliche, si sottolinea la scelta dell’adesione al progetto “Samex we trust”, tesa a favorire la ripresa economico-produttiva del sistema territoriale locale.

A seguito dell’atto deliberativo commissariale, questa mattina, è stato sottoscritto apposito accordo di collaborazione fra la Innovation Factory e il Comune di Isernia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Isernia, arriva la moneta complementare si chiama Samex Isernia, arriva la moneta complementare si chiama Samex ultima modifica: 2016-03-07T14:35:05+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone