Roma, atterrato alle 5 di domenica mattina l’aereo con a bordo Gino Pollicardo e Filippo Calcagno

Paolo GentiloniFine dell’incubo. Sono giunti all’aeroporto di Ciampino i due tecnici italiani liberati in Libia dopo un sequestro durato diversi mesi. Ad attenderli, oltre ai loro familiari, c’era il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. Gino Pollicardo e Filippo Calcagno sono apparsi provati ma sollevati.

Diversi i lati oscuri di tutta la vicenda a partire dall’identità dei rapitori, dalle modalità della liberazione, fino alla morte dei loro colleghi rimasti uccisi Salvatore Failla e Fausto Piano. Non è ancora chiaro quando le loro salme rientreranno in Italia, al momento ancora in Libia, presumibilmente a Sabrata.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, atterrato alle 5 di domenica mattina l’aereo con a bordo Gino Pollicardo e Filippo Calcagno Roma, atterrato alle 5 di domenica mattina l’aereo con a bordo Gino Pollicardo e Filippo Calcagno ultima modifica: 2016-03-06T06:47:48+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone