Parma, biciclette pubbliche nuovi servizi e riordino tariffario

Una delibera della Giunta Comunale recepisce le proposte del gestore Infomobility e rende più agevole l’accesso delle biciclette a noleggio anche per gli utenti occasionali in attesa che entri in funzione il nuovo hub della mobilità ciclabile a Parma nella vecchia stazione temporanea.

Tante novità sono in dirittura d’arrivo per la mobilità ciclistica a Parma: presto entrerà in funzione il nuovo “hub” della bicicletta in stazione, nei locali precedentemente occupati dalla ex temporary station, dove troveranno posto un deposito più grande, in grado di ospitare anche le motociclette, una piccola officina meccanica per i ciclisti, un punto di noleggio biciclette e altre strutture destinate a favorire la mobilità sostenibile, in un punto strategico di interscambio con il treno.

Ma nel frattempo arrivano altre novità, volte ad estendere l’utilizzo della bicicletta condivisa anche agliutilizzatori occasionali, sia parmigiani che turisti, grazie all’introduzione di due nuovi servizi che verranno attivati nel giro di poche settimane: sette punti dotati di emettitrice automatica di biglietti e una “app” per l’acquisto di biglietti giornalieri.

In questa prospettiva, la Giunta municipale ha approvato un piano per il riordino delle tariffe relative ai servizi ciclistici, accogliendo le proposte del gestore Infomobility: bike sharing, deposito velostazione e Parma punto bici.

Vediamo le principali novità in materia. Il biglietto giornaliero per il deposito passerà da 1,30 a 1,50 euro (l’ultimo adeguamento risale al 2002) mentre restano invariate le tariffe per gli abbonamenti del deposito (15 euro il mensile, 160 euro l’annuale) e soprattutto viene aggiunta la possibilità di depositarescooter e moto a prezzi decisamente convenienti: ticket giornaliero da 2,50 euro fino a 125 c.c., 3,50 euro per quelli di cilindrata superiore, mentre l’abbonamento mensile costa rispettivamente 28 e 35 euro e quello annuale 300 e 380 euro.

Per il “Punto Bici” (noleggio biciclette da negozio attualmente in viale Toschi, presto in stazione) il tariffario prevede per il noleggio di una bicicletta da restituire nello stesso punto, 5 euro per due ore, 8 euro per 5 ore e 15 euro per l’intera giornata. L’ultimo adeguamento delle tariffe del Punto Bici risale all’anno 2003.

Le novità più importanti riguardano il bike sharing, attualmente disponibile in 21 postazioni con un totale di 218 colonnine, che verranno presto incrementate. Il servizio è in espansione con un notevole aumento degli spostamenti effettuati dagli utenti: da 14.000 circa spostamenti annui del 2012 a più di 27.000 spostamenti annui nel 2015. E il servizio sarà sempre più flessibile: nelle prossime settimane entreranno in funzione 7 emettitrici di biglietti giornalieri (acquistabili con carta di credito o bancomat) presso le postazioni di Ponte di Mezzo, Municipio, viale Toschi, Barilla center, Ospedale, Stazione e Campus universitario, al costo di 5 euro al giorno. Sarà presto disponibile anche un’app che consentirà di attivare biglietti per un giorno o per due giorni, con orari di sevizio limitati, prelevando e restituendo le biciclette in tutte le postazioni, con tariffe rispettivamente di 5 e 9 euro. Infine, rimangono invariate le tariffe di utilizzo e la tariffa dell’abbonamento annuale per i clienti abituali: abbonamento annuale a 25 euro (inclusa una ricarica da 5 euro) che consente di utilizzare liberamente le biciclette comunali condivise gratuitamente per la prima mezz’ora di ogni giorno, a 0.80 euro per ogni mezz’ora successiva fino alle terza ora e a 2 euro l’ora per le ore successive.

9 su 10 da parte di 34 recensori Parma, biciclette pubbliche nuovi servizi e riordino tariffario Parma, biciclette pubbliche nuovi servizi e riordino tariffario ultima modifica: 2016-02-29T00:03:38+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento