Taranto, Antonio e Francesco Bruno arrestati per l’omicidio di Giuseppe Axo

Svolta nell’omicidio e duplice ferimento avvenuto sabato nel capoluogo jonico. Antonio e Francesco Bruno, fratelli di 34 e 30 anni, tarantini, sono stati arrestati per l’omicidio di Giuseppe Axo, 32 anni, pregiudicato come i due fermati.

L’omicidio è avvenuto tra la folla all’ora di pranzo nel quartiere Salinella in via Lago di Montepulciano. Due sono rimasti passanti feriti, due persone che non c’entravano nulla e che sono in ospedale.

pistola

La foto è tratta dal quotidiano NoiNotizie

Secondo quanto ricostruito durante l’interrogatorio dei due fermati in Questura, all’origine del delitto ci sarebbe stata una lite che andava avanti da giorni. In una settimana e mezza, i contendenti erano venuti alle mani due volte. Futili motivi alla base dell’omicidio. Per “regolare” i futili motivi è stato commesso il delitto.

I due, sottoposti all’esame dello stub, hanno reso dichiarazioni spontanee ammettendo di essere i responsabili di quanto accaduto a Salinella. I due hanno atteso Giuseppe Axo passare, in auto, per andare a casa della suocera. Nel corso delle indagini, gli investigatori hanno trovato la pistola che si ritiene usata per l’assassinio.

Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone