San Cesareo, romeno sequestra una diciassettenne in una pizzeria

Lo straniero di 25 anni si rassegnava al fatto che la sua ex fidanzata, una romena di 17 anni, avesse deciso di lasciarlo. Il ventenne, già conosciuto alle forze dell’ordine, è entrato in una pizzeria di San Cesareo dove si trovava la minorenne e, sotto la minaccia di un coltello, l’ha costretta a seguirlo a piedi nella sua abitazione. Una volta a casa, il romeno ha continuato a minacciare la ragazza negandole la possibilità di uscire, a meno che non avesse acconsentito a tornare a vivere stabilmente con lui.

I passanti hanno chiamato i Carabinieri della Stazione di San Cesareo che, insieme ai colleghi di Gallicano nel Lazio e Palestrina, sono intervenuti per rintracciare l’abitazione dove era stata segregata la giovane. Individuata la casa, all’interno di un comprensorio di via Casilina, i militari hanno liberato la minorenne che, oltre al grande spavento, non ha riportato conseguenze fisiche. L’aguzzino, portato nel carcere di Rebibbia, dovrà rispondere dell’accusa di sequestro di persona.

La giovane vittima, che aveva lasciato il ventenne perché stanca dei suoi modi, è stata affidata ai servizi sociali del Comune di San Cesareo dove sarà seguita da una psicologa che l’aiuterà a ristabilirsi dopo la brutta avventura.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone